Pentatonic major



Nell'articolo precedente abbiamo affrontato lo studio della Pentatonica minore. In questo articolo vedremo come è costruita quella maggiore. Si tratta ancora di una scala formata da cinque note ma di modo maggiore (è presente infatti una terza maggiore). Come nella Pentatonica minore, anche in questo caso non sono presenti all'interno della scala intervalli di semitono.

 

COSTRUZIONE

La Pentatonica maggiore è formata dai gradi 1 2 3 5 6 ed il suo schema di intervalli T T 3S T 3S. E' possibile stabilire una relazione tra i tre modi maggiori (Ionian, Lydian e Myxolydian) e la Pentatonica maggiore esattamente come abbiamo fatto tra la Pentatonica minore e i tre modi minori. Per analizzare la Pentatonica maggiore secondo questa logica, scriverò di nuovo i gradi che formano i tre modi maggiori:

 

 

Confrontando le tre scale è facile osservare che ognuna di esse è caratterizzata dalla presenza o meno di un'alterazione sui gradi che la diversificano rispetto alle altre; la Lydian ha una #4 che la distingue da Ionian e Mixolydian, la Mixolydian ha una b7 che la distingue da Ionian e Lydian. In pratica, le tre scale si differiscono in base alla presenza o meno di un alterazione sul quarto e settimo grado. Togliendo questi due gradi ottengo i cinque gradi che formano la Pentatonica maggiore:

 

 

E' proprio per questo motivo che tale scala può essere utilizzata sopra qualsiasi centro tonale maggiore, indipendentemente che questo sia associato al modo Ionian, Lydian o Mixolydian.






AndysLab.com - Via Terrazzini 8, 57122 Livorno, Italia | Cell. +39 389 5310674 | Email: andyslabmusic@gmail.com | P.IVA 01394490492
Copyright 2010-2018 - Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale.

Termini e Condizioni | Privacy Policy | Contatti