Armonizzazione della Major scale per quadriadi (accordi di settima)



Nell'articolo precedente abbiamo osservato come un accordo, per essere tale, ha bisogno di almeno tre gradi: il 1°, il 3° e il 5°. Esistono tuttavia accordi più complessi, come gli accordi di 7, 9 e cosi via. Si tratta di accordi nei quali alla triade base 1,3,5 vengono aggiunti gradi ulteriori (estensioni) che in qualche modo completano il senso dell'accordo stesso. Il primo grado che andiamo ad aggiungere è il 7°(seguendo il criterio che prevede la scelta dei gradi di terza in terza, il grado successivo al 5 è infatti il 7):

 

E quindi aggiungiamo il 7° ad ognuno dei sette accordi presenti nella scala maggiore:

 

 

La setttima può essere maggiore o minore a seconda del suo intervallo rispetto al 1. Dal momento che la settima può essere vista anche come il grado che precede direttamente la tonica, per praticità è possibile contare l'intervallo 7-8:

 

 

Da notare che la settima minore si indica nell'accordo semplicemente con 7, mentre la settima maggiore con maj7. Quindi, quando troviamo per esempio C7, significa che la settima è minore a differenza di Cmaj7 dove la settima è maggiore. Inoltre la settima minore all'interno di un accordo maggiore, si dice dominante.

Analizziamo adesso gli intervalli all'interno degli accordi nella scala maggiore di C:

 

 

E come già detto nell'articolo precedente, sarà possibile generalizzare dicendo che in ogni scala maggiore sono presenti i seguenti accordi di settima:

 

 

Per chiarire quanto appena detto, proviamo ad applicare lo schema generale alla scala maggiore di F:

 






AndysLab.com - Via Terrazzini 8, 57122 Livorno, Italia | Cell. +39 389 5310674 | Email: andyslabmusic@gmail.com | P.IVA 01394490492
Copyright 2010-2018 - Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale.

Termini e Condizioni | Privacy Policy | Contatti