I modi minori



Supponiamo di dover improvvisare sopra un accordo di Am7, oppure sopra una progressione armonica (di più accordi dunque) nella quale Am7 è l'accordo principale (il centro tonale). La prima cosa da fare è scegliere la scala da utilizzare per la creazione dei nostri lick e per scegliere la scala giusta occorre analizzare le caratteristiche degli accordi che formano questa progressione armonica. Un accordo minore settima può essere visto all'interno della scala maggiore come l'accordo costruito sul secondo, sul terzo e sul sesto grado, in quanto, come abbiamo già visto nell'articolo che riguarda l'armonizzazione della scala maggiore, in tali posizioni troviamo tre accordi minori settima. Quindi:

 

 

Analizziamo adesso caso per caso.

 

A DORIAN

Considerando l'accordo di Am7 come l'accordo costruito sul secondo grado della scala maggiore di G, possiamo affermare che questa scala "suonerà" correttamente sopra l'accordo; è possibile cioè suonare tutte le note della scala maggiore di G sopra un accordo di Am7, in quanto tale accordo è presente all'interno dell'armonizzazione della scala stessa. Ciò che cambia è il significato che ogni grado (e quindi ogni nota) assume rispetto all'accordo di Am7: per esempio la nota C, che nella scala maggiore di G è il quarto grado, nell'accordo di Am7 è il terzo grado bemolle (infatti tra A e C esiste un intervallo di un tono e mezzo, quindi una terza minore come spiegato nell' articolo sulla costruzione degli accordi). Occorre quindi considerare che la scala maggiore di G eseguita a partire da A assume un significato completamente differente, proprio perchè cambiando la fondamentale, cambiano di conseguenza tutti gli altri gradi. Scriviamo dunque la scala maggiore di G a partire dal suo secondo grado A, per "adattarla" all'accordo di Am7:

Come puoi notare, ho cambiato soltato l'ordine di partenza delle note, ma i gradi sono gli stessi della scala maggiore di G (il primo grado cerchiato in rosso è G). Per scrivere correttamente i gradi sotto ogni nota adottando A come primo grado, un sistema è quello di confrontare la scala qui sopra con la scala maggiore di A, proprio perchè nella scala maggiore troviamo tutti i gradi naturali:

 

 

Possiamo affermare quindi che la scala maggiore di G eseguita a partire dal secondo grado (A) corrisponde a A Dorian. Ed è possibile generalizzare dicendo che qualsiasi scala maggiore eseguita a partire dal suo secondo grado corrisponde alla Dorian di quel grado.

 

A PHRYGIAN

Abbiamo visto precedentemente in questo articolo che l'accordo di Am7 può essere visto come l'accordo costruito sul terzo grado della scala maggiore di F. Come abbiamo fatto per la Dorian, dovremo "adattare" la scala maggiore di F all'accordo di Am7, facendola partire da A:

E poi confrontare questa sequenza con la scala maggiore di A per poter scrivere i gradi correttamente rispetto alla nuova fondamentale che non è più F ma A:

 

 

Quindi, la scala maggiore di F eseguita a partire dal suo terzo grado (A) corrisponde a A Phrygian. E in generale, ogni scala maggiore eseguita a partire dal suo terzo grado corrisponde alla Phrygian di quel grado.

 

A AEOLIAN (SCALA MINORE NATURALE)

Ho già spiegato come nasce la scala minore naturale in un articolo specifico, dicendo appunto che rappresenta la relativa minore in quanto costruita sul sesto grado di una scala maggiore. Possiamo comunque rivederla seguendo il procedimento con il quale abbiamo ottenuto i due modi precedenti, per rendere ancora più chiaro il concetto. A Aeolian o scala minore naturale di A è dunque la scala maggiore di C eseguita a partire da A:

Confrontando tale sequenza con quella della scala maggiore di A, otteniamo i gradi come di seguito indicati:

 

 

Quindi, la scala maggiore di C eseguita a partire dal suo sesto grado (A) corrisponde a A Aeolian (o scala minore naturale). Ogni scala maggiore eseguita a partire dal suo sesto grado genera una Aeolian o scala minore naturale (chiamata anche relativa minore).

 

CONCLUSIONI

Per concludere possiamo dunque affermare che all'interno della scala maggiore esistono tre modi minori, ognuno con caratteristiche uniche, costruiti sul secondo, terzo e sesto grado della scala maggiore stessa. Ciò che distingue un modo da un altro è la quantità di alterazioni sui gradi: il Dorian con due alterazioni (b3 e b7), l'Aeolian con tre alterazioni (b3, b6 e b7) e la Phrygian con ben quattro alterazioni (b2, b3, b6, b7) la cui sonorità, proprio per l'elevato numero di alterazioni all'interno della scala, creerà una tensione accentuata.

E' importante osservare che ognuno dei tre modi può essere costruito seguendo lo specifico schema di intervalli, proprio come abbiamo fatto in qualche lezione precedente nell' articolo sulla costruzione della scala maggiore.

Quindi ciascun modo può essere costruito:

  • Dal confronto con la relativa scala maggiore (come abbiamo fatto nei tre esempi precedenti)
  • Conoscendo lo schema dei gradi
  • Costruendolo, seguendo lo schema dei toni-semitoni

 

Grado
Modo          
Schema dei gradi Sequenza di intervalli
II DORIAN 1 2 b3 4 5 6 b7 8 T S T T T S T
III PHRYGIAN 1 b2 b3 4 5 b6 b7 8 S T T T S T T
VI AEOLIAN 1 2 b3 4 5 b6 b7 8 T S T T S T T





AndysLab.com - Via Terrazzini 8, 57122 Livorno, Italia | Cell. +39 389 5310674 | Email: andyslabmusic@gmail.com | P.IVA 01394490492
Copyright 2010-2018 - Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale.

Termini e Condizioni | Privacy Policy | Contatti